Qui trovate delle informazioni interessanti su i vari animali.
 
 
                                                     BUONA VISIONE!!!!
 
 
 
 
                                           
                                                           Problema di dieta del Gatto.....
 
 
 
 
            
                        
                                                          Allergie inalatorie del Gatto....
 
 
 
 
 
 
                             
 
 
 
 
 
                                                          
                                                              Dimorfismo del Cardellino
 
 
                           
                                                             Dimorfismo del Cardellino
 
 
 
 
                           
                                                                Dimorfismo del Cardellino
 
 
 
                                 
                                                             Dimorfismo del Cardellino
 
 
                     
                                                                 Dimorfismo del Cardellino
 
 
 
 
 
                   
 
                                                                      Malattie
 
 
 
 
                                
 
                                                                          Canarini Lizard
 
 
 
                                                   
                                                                             Cani e Gatti
 
 
                                   
                                                                        Cani e Gatti
 
 
                                          
                                                                   Cani e Gatti
 
 
 
                                          
                                                                      Cani e Gatti
 
 
 
                                        
                                                               Cani e Gatti
 
 
 
                                      
                                                                        Cani e Gatti
 
 
 
                      
                                                                  Cani e Gatti
 
 
 
 
                  
                                                           Mostra felini
 
 
 
 
 
                                           
 
 
 
 
 
 
 
                
 
 
 
 
 
 
                                        
 
 
 
 
 
 
                                       
 
 
 
 
 
 
 
     
 
 
 
 
 
                
 
 

Al tuo cane non piace dormire nella sua cuccia?

 

Alcuni dei nostri cani possono essere più attivi del normale durante la notte.

Non stanno fermi, non vogliono andare a dormire e, ovviamente, non si vogliono separare da noi.

Per cercare di cambiare questa abitudine ed evitare di svegliarci con le occhiaie, possiamo seguire questi consigli:

1) Svolgere attività durante il giorno e mandare a dormire il nostro cane sempre alla stessa ora.

Per conciliare il suo sonno, si consiglia di ridurre il nostro livello di attività ed evitare così di distrarlo.


2) Lasciargli qualcosa nella cuccia da mordicchiare, anche se bisognerebbe evitare l'uso di giocattoli che lo eccitino troppo, in modo che si abitui al fatto che la notte è fatta per dormire.

3) Fare in modo che la sua cuccia sia comoda e verificare che il luogo sia adeguato, protetto dal freddo e dalle correnti d'aria. Inoltre, qualche cane preferisce dormire in stanza con noi o a poca distanza da noi.


4) Insegnare al cane a dormire nella sua cuccia usando dei premi. In questo caso, possiamo indicargli di “andare al suo posto” subito prima di lanciargli un premio nella cuccia e, una volta che è lì, lanciargli qualche altro premio ogni tanto per fare in modo che rimanga nella cuccia.


5)  Non bisogna mai castigarlo mandandolo a dormire né disturbarlo mentre riposa.

 
 
 
 
 
                              
 
 
 
 
 
 
 
                          
 Per prenderci cura in modo appropriato dei nostri cani dobbiamo fare attenzione alle loro abitudini alimentari...
 
 
 L'alimentazione dei nostri cani è essenziale per la loro salute. Per questo motivo è importante prestare attenzione a qualsiasi cambiamento. Ad esempio, se il nostro cane rifiuta il suo alimento abituale, ma accetta altri cibi più gustosi.
Se questo accade, il primo passo è escludere che si tratti di un problema di salute. Una volta appurato che il nostro cane è sano come un pesce, dovremo scoprire a cosa è dovuta questa nuova abitudine. Questo comportamento capriccioso si verifica di solito quando si abitua a ricevere cibi più gustosi rispetto al suo alimento abituale. Molto astutamente, il nostro cane è disposto ad aspettare di più per ottenere il suo piatto preferito.
Se ancora non sappiamo come ripristinare la sua routine alimentare, questi trucchetti ci possono essere di grande aiuto:
- Rispettare le ore dei pasti ed evitare di dargli da mangiare fuori pasto. Se non mangia all'ora giusta, ritiriamo la ciotola dopo circa 20-30 minuti e dovrà aspettare il pasto successivo. Si può dividere il cibo in varie dosi giornaliere.
- Fare esercizio per stimolare il suo appetito.
- Prestargli attenzione solo quando mangia e ignorarlo se smette di mangiare o rifiuta il cibo.
- Usare il cibo insieme a un gioco per renderlo più appetibile.
Inoltre, possiamo cercare un alimento più gustoso perché il nostro cane accetti di buon grado il cambio di menù.
 
 
 
 
 
                 
                               Alcuni cani abbaiano molto quando restano soli in casa......
 
Quando il nostro cane resta solo in casa, può accadere che abbai come reazione al latrato di altri cani o perché ha sentito qualche rumore strano. Ciò dimostra che abbiamo un buon “cane da guardia” che difende la nostra casa quando non ci siamo.

È anche possibile che abbai perché non sta bene quando si separa da te e resta solo. In questo caso, si verificano di solito anche reazioni come disastri, saluti esagerati e il fatto che faccia i suoi bisogni in casa nonostante abbia imparato le abitudini igieniche.

Cosa possiamo fare per aiutare il nostro cane?
Possiamo abituarlo a restare solo in modo graduale, iniziando a separarci da lui per pochi secondi e in luoghi conosciuti dove il nostro cane si sente rilassato. Inoltre, quando si sente solo, è utile lasciargli giochi che si riempiono di cibo e alcuni abiti che abbiano il tuo odore. Ciò gli darà una sensazione di sicurezza.
Come accade a noi, anche i cani sentono la nostra mancanza e possono innervosirsi quando restano soli.
 
 
 
 
 
                          
                                                                 Divertirsi con i piccoli di casa......

 

A tutti noi piace sapere che i nostri amici a quattro zampe stanno benissimo con i piccoli di casa. Tuttavia, esiste la possibilità che sia i piccoli che gli animali possano farsi male o spaventarsi. Per cui, eccoti alcuni consigli che possono aiutarti:
- Se non interagiscono tra loro in modo spontaneo, non dobbiamo forzare il contatto e lasciare che siano loro a fare il primo passo.
- Se stanno giocando, attenti alle possibili reazioni di paura o aggressività dei nostri animali. Non si devono utilizzare mani e piedi per incoraggiare il gioco, né bisogna giocare a fare la lotta o lasciarsi mordere: è invece più sicuro giocare con i giochi idonei e insegnare ai bambini e ai nostri amici a quattro zampe come utilizzarli. Con cuccioli o gattini sarà anche necessario insegnare a giocare senza mordere e a non essere irruenti nel gioco.
- È anche importante che i nostri cani e gatti non si spaventino, né vengano puniti in presenza dei bambini. Bisogna cercare di fare in modo che associno la presenza dei piccoli ad esperienze positive, come le fasi di gioco controllato e le coccole.
Si tratta di semplici regole che però hanno bisogno di un certo tempo per essere assimilate.

 
 
 
 
                       
 
             Quando si leccano, i gatti possono ingoiare molti peli creando dei boli nello stomaco.....

 

Quando vediamo che il nostro gatto si mette in posizione chinata, fa sforzi con la parete dell’addome e in alcuni casi ha dei conati, sappiamo subito quello che sta per succedere, vero? Infatti, dopo pochi secondi espellerà un bolo di pelo.

I boli di pelo si formano quando i gatti ingoiano del pelo mentre si leccano per lavarsi e l’unico modo a loro disposizione per espellerlo può risultare un po’ complicato. Per aiutare il nostro gatto a eliminarli, la prima cosa da tenere in considerazione è la prevenzione e questi semplici consigli possono risultare molto efficaci:
1. Possiamo dare al nostro gatto un’alimentazione adeguata per prevenire i boli di pelo.
2. Una spazzolata tutti i giorni previene l’ingestione di grandi quantità di pelo. Se lo spazzoliamo contropelo, riusciremo a togliere una quantità maggiore di pelo morto.
Tuttavia, in alcuni casi possiamo confondere il tentativo di espellere un bolo di pelo con la tosse del gatto. Per evitare confusioni, dobbiamo assicurarci che il nostro gatto non abbia alcun problema di salute.

 
 
 
 
                         
                                   Cosa fare per mantenere intatte le piante di casa se si ha un gatto?

I nostri gatti adorano giocare con le piante che abbiamo in casa, soprattutto quando non hanno di meglio da fare. Inoltre, mangiare piccole quantità di piante è un comportamento naturale che li aiuta a non accumulare boli di pelo nell'apparato digerente. Tuttavia, molte piante sono solo decorative e possono essere tossiche per loro. Per mantenere vive le nostre piante e assicurarci che la salute del nostro amico felino non ne risenta possiamo seguire un piano:
1. Lasciare in giro piante che il nostro gatto possa mordicchiare. Piantare al loro interno dei semi di orzo, grano o avena può essere una buona idea come primo passo.
2. Aumentare le attività e i giochi con il nostro gatto. Possiamo incrementare il numero di ciotoline in casa, introdurre giochi dispensatori di cibo, nascondere palline di cibo, creare nascondigli con scatole di cartone, ecc.
3. Mettere fuori dalla loro portata le piante che vogliamo proteggere. Possiamo farlo in molti modi: mettendo delle barriere, mettendo la pianta su una libreria inaccessibile ai gatti, appendendola al tetto, ecc. Se questo non fosse possibile, si può evitare che il gatto continui a mordicchiare la pianta spruzzando ogni giorno le foglie con un prodotto atossico ma con un sapore sgradevole.
Seguendo questi piccoli consigli, avremo belle piante e un gatto sano.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy